Cerca destinazione
Cerca in Italia
Cerca all'estero
V News

E’ la prima applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio 2014, che stabilisce che ogni prima domenica del mese non si pagherà il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato.

L'elenco degli eventi da vivere nelle Perle delle Alpi da dicembre 2014 a marzo 2015. Segnate in Agenda le feste di Cogne, Moena, Forni di Sopra, Valdidentro, Moso, Tires, Val Ridanna ecc

er tutti gli appassionati di fotografia - commenta Alessandro Cecchi Paone, nuovo direttore editoriale di OASIS - si tratta di un’occasione per far conoscere al grande pubblico il proprio lavoro.

Tra le celebrazioni di primati e patroni, l’Italia è in ritardo sul suo futuro che corre su binari della mobilità dolce. Il 3 ottobre cadeva l’anniversario dell’inaugurazione della prima linea ferroviaria costruita in Italia, la Napoli – Portici, voluta da Ferdinando II di Borbone come dimostrazione che il Regno delle Due Sicilie era uno stato forte, moderno e innovatore.

Si tratta di 16 interventi per la tutela del territorio, la legalità e per un futuro sostenibile.
Scritti da Anna Donati, da Tommaso Montanari, Vezio De Lucia, Salvatore Settis, Paolo Berdini, Anna Maria Bianchi, Edoardo Salzano e tanti altri/e.

Giovedì 16 ottobre 2014, alle ore 18, si inaugura la mostra “Talismani e altri oggetti straordinari” presso la Galleria delle Cinque Lune in Piazza delle Cinque Lune 74 a Roma. La mostra è in collaborazione con l’Ufficio Cultura e Informazioni dell’Ambasciata di Turchia.  

Afterimage. Rappresentazioni del conflitto è il progetto vincitore di CXC Call for Curators, il bando nazionale per curatori under 35 indetto dal Mart di Rovereto lo scorso autunno.
La mostra si inserisce in Mart/Grande guerra 1914-2014, l’ampio programma culturale ideato dal Mart in occasione del Centenario della Prima guerra mondiale che si sviluppa a Rovereto, in Museo e a Casa Depero, e a Trento negli spazi della Galleria Civica.

L’autunno in terra di Siena diventa meta ideale per una vacanza o un week end in cui unire benessere e relax al gusto della tradizione enogastronomica senese. Con i suoi undici centri termali la provincia di Siena offre la possibilità di vivere un viaggio nei cinque sensi

E’ on line il sito www.trekking.terresiena.it, un sito interamente dedicato ai cultori del turismo a piedi, agli escursionisti, a tutti coloro che, contando solo sulle loro forze e sulla voglia di conoscere nei particolari il nostro territorio, vogliono scoprire palmo a palmo le strade e i sentieri delle Terre di Siena.

  Lo sguardo del viaggiatore
Articoli recenti
Lo sguardo del viaggiatore

Afrikaans: GesÎende Kersfees, Albanese:Gezur Krislinjden, Arabo: Idah Saidan Wa Sanah Jadidah
Armeno: Shenoraavor Nor Dari yev Pari Gaghand, Azerbaijan: Tezze Iliniz Yahsi Olsun Bahasa (Malesia)

Lo sguardo del viaggiatore
Lo sguardo del viaggiatore

Viaggiatori.com festeggia 15 anni di vita. Nato come magazine di scrittura sui viaggi, arti figurative, cultura e lentezze ha per tema tema centrale  quel certo modo di concepire il viaggio come desiderio di cambiamento interiore

Lo sguardo del viaggiatore

Con questo nuovo e sorprendente "Viaggio in Italia" Maurizio Galimberti prosegue la ricerca fotografica dedicata a luoghi, spazi, paesaggi e orizzonti. Tra le diverse traiettorie possibili, Galimberti cerca l'astrazione, ma deve fare i conti con il senso di appartenenza, con i punti fermi e riconoscibili delle architetture, con il fascino delle piazze

Lo sguardo del viaggiatore

Era un'idea geniale, ma qualcuno ha trovato immediatamente il modo di metterla in una riserva per handicappati: piste ciclabili si chiamano. La bicicletta è il modo inventato per dare il massimo della libertà a tutti e il massimo della democrazia a una città.

Lo sguardo del viaggiatore

Il giovane cervo pascolava nella quiete della valletta appartata.
 Era l’immagine della bellezza e della vita più splendidamente sventata al suo culmine. Col muso chino continuava a strappare ciuffi d’erba attorno allo stagno brucando in una pacatezza tanto assorta da non accorgersi che lì a poca distanza si era fermato un estraneo che in silenzio l’osservava.

Lo sguardo del viaggiatore

Il tema del viaggio inteso come rappresentazione visiva disegnata dell’esperienza personale e vissuta del partire e del tornare: dalla preparazione al viaggio di partenza a quella del ritorno, dai saluti delle persone

Lo sguardo del viaggiatore

Al mattino risalgo l’argine, cammino verso il fiume e la sua luce. L’incanto delle cose, immobili al loro posto, mi sgomenta. Poi, a poco a poco, un’increspatura sull’acqua rompe l’incantesimo e gli uccelli come ad un segnale si muovono

Lo sguardo del viaggiatore

Pochi mesi fa ho deciso di smettere di buttare via soldi in cose inutili...una delle quali era proprio la benzina! E’ stato semplice, mi è bastato andare in soffitta e rispolverare la vecchia bicicletta da corsa recuperata nelle immondizie.... Diaro fotografico del cicloviaggiatore Claudio Busatto che ha percorso l'Italia in bicicletta in solitario ma incontrando persone meravigliose lungo il suo tour.

Lo sguardo del viaggiatore

Il concorso “Lo Sguardo del Viaggiatore e il racconto dei luoghi” è rivolto a coloro che percorrono meridiani e paralleli di questo mondo prediligendo i ritmi lenti di una volta, raccontati, fotografati ed illustrati con i colori e la mente dei viaggiatori d’altri tempi.

Lo sguardo del viaggiatore

Dal giorno in cui mi è stata concessa l’autonomia velocipede, il mio territorio si è meravigliosamente ingrandito. In Bretagna, i pochi chilometri guadagnati mi aprivano dei mondi: da un lato il mare (le spiagge attraverso piccoli sentieri...

Lo sguardo del viaggiatore

Il viaggio è una parola nobile e si riferisce solo a chi lo fa a piedi. I nostri biglietti andata-ritorno verso località più o meno remote sono da chiamarsi spostamenti. Viaggio è cammino senza biglietteria e data di ritorno.

Lo sguardo del viaggiatore

…A noi che non amiamo l’estate, sembra che il tempo di agosto duri circa otto mesi. Ci piace andare al mare. Il primo giorno, un po’ anche il secondo. Poi basta. Perché in fondo, quando vai al mare, anche quando è un mare bellissimo come c’è in molte coste italiane,  più che altro puoi farti il bagno. E poi? E quanto può durare un bagno? Facciamo mezz’ora, per esagerare. No, facciamo di più: un’ora. E poi? Tutto il resto del tempo? Tutto il resto delle vacanze?..."

Lo sguardo del viaggiatore

La strada a Milano era un istituto della sua civiltà: passeggio, giochi, incontri, dialogo, un tramite tra la vita privata e la vita pubblica. Ancora negli anni Cinquanta nelle sere d’estate le famiglie mettevano le sedie sul marciapiede e occupavano la strada come una stanza di casa. Si facevano quattro chiacchere, si viveva la città.

 
Segui
Viaggiatori.com