Cerca destinazione
Cerca in Italia
Cerca all'estero
V News

Prima dell’arrivo dell’alta stagione, le Alpi nei mesi di giugno e luglio offrono una serie di scenari di grande bellezza in un’esplosione di fiori e natura incontaminata. Per valorizzare gli ecosistemi di montagna, le Alpine Pearls adottano una serie di azioni concrete come le limitazioni all’uso delle automobili volte a ridurre l’emissione di gas serra e propongono una serie di iniziative per quei turisti che vogliono vivere una vacanza in un periodo dell’anno privo di affollamento e più economico rispetto al cuore dell’estate. Tra attività all’aria aperta, sport ed enogastronomia tante idee e progetti sparsi lungo l’intero arco alpino e adatti per tutte le tasche.

  A piediIn trenoIn biciclettaIn barca
Articoli recenti
Go Slow

“Bighellonammo lungo la Costa d’Amalfi finchè non ci recarono delle sedie rette da pali, portate a spalla da quattro uomini. Questo è l’unico veicolo che sia possibile procurarsi (...). Inizialmente mi sentiì ben nervosa al trovarmi sballottata, alta sulle spalle dei miei portatori, nè potei vincere l’istintiva ripugnanza alla vista di uomini che facevano il compito di cavalli, o peggio, di muli, ma l’allegria con cui tutto ciò...

Go Slow

Finalmente l’estate è arrivata e cresce la voglia di uscire, di andare alla scoperta di nuovi territori, di nuove sensazioni, di nuove esperienze. E allora perché non pensare anche ad una sola giornata, distanti dallo stress ma non troppo lontano da casa, e puntare sulla Valle Camonica con le nuove proposte in treno da Iseo studiate dall’Associazione FTC – Ferrovia Turistica Camuna (del Gruppo F.T.I. – Ferrovie Turistiche Italiane)?

Go Slow

A Padova nasce un’innovativa iniziativa turistica che punta sull’architettura del XXI secolo, sulle simbologie massoniche, sulla tecnologia che diventa arte

Go Slow

Le grandi vie ciclabili dell'Alto Adige sono tre: quella dell'Adige sull'antica via Claudia Augusta quella della Val Pusteria e quella che da Bolzano porta al Brennero. Una più interessante dell'altra dati i territori che attraversano. Ben tenute e fattibili tutto l'anno.


Go Slow

L'Alto Adige è una terra magnifica. Dove la gente è consapevole del “tesoro” che ha ricevuto da madre natura e cerca di salvaguardarlo il più possibile. E' una terra che ha il turismo come principale ricchezza economica e, in una saggia visione a lungo termine, sta virando molto verso la sostenibilità.

Go Slow

Le Alpine Pearls, in quanto consorzio di località turistiche alpine che sviluppa e promuove la mobilità dolce in montagna, hanno lanciato per il 2014 una serie di iniziative, eventi e attività per diffondere le “Montagne senza barriere”, rendendo cioè accessibili anche a persone con limitazioni di mobilità i più bei paesaggi e ambienti delle Alpi.

Go Slow

Presentati i primi risultati dell’A-bici della ciclabilità, ricerca Legambiente, Rete Mobilità Nuova, bikeitalia.it. Bolzano e Pisa città leader della mobilità nuova, Pesaro, Mestre e Ferrara le più pedalabili, Roma e Torino in coda

Go Slow

Nel 2014 la promozione dell’Olanda sarà all’insegna della bicicletta . Più che comprensibile, considerando che per l’Olanda, il paese dove si pedala di più nel mondo, questo veicolo a due ruote rappresenta una vera e propria icona nazionale. Basti pensare che in Olanda il numero di biciclette (18 milioni)  supera quello degli abitanti (16,6 milioni): ne risulta la densità di biciclette più alta al mondo.

Go Slow

La guida globalizzata, frutto della nuova legge in materia, creerà un sottosviluppo a discapito della memoria e dell'economia locale, in particolare dell'arte artigianale»: è il nuovo monito lanciato  da Amalfi da Daniela Bacca delle Assoguide Puglia nel corso del Convegno "Turismo a Piedi: Il Ruolo della guida” organizzato dalla Confesercenti provincialedi Salerno nell'ambito del Workshop "Turismo a piedi nel salernitano" promosso dalla Camera di Commercio di Salerno.

Go Slow

Il 31 ottobre la decima giornata nazionale del turismo lento. Da nord a sud con itinerari, iniziative open air e aperture straordinarie.Trentacinque città soffiano sulle dieci candeline del Trekking Urbano con tanti percorsi

Go Slow

Il collegamento con la Valnerina, e attraverso essa, con l'Adriatico costituisce da sempre una priorità per Spoleto. La ex ferrovia Spoleto - Norcia, piccolo gioiello di ingegneria ferrovia chiusa nel 1968, metteva in collegamento la trasversale Roma - Ancona con la Valnerina, superando i contrafforti appenninici con vertiginosi tratti elicoidali e arditi ponti e gallerie.

Go Slow

Ortueri nel Mandrolisai, ovvero il potere curativo del paesaggio e del suo asinello su pianori e colline ricoperte da cisto, corbezzolo, lentisco, ginestra, mirto, leccio. Esili giochi di luce, estetica chiara e forme naturali, dappertutto.

Go Slow

La poesia della Val d'Orcia, cipressi e strade lungo il fiume, dai vigneti di Montalcino alle colline della Foce, attraverso la magia di un viaggio a cavallo.

Go Slow

I sentieri escursionistici d’acquadi Lagundo, nel Burgraviato in Alto Adige, trasformano la realtà in un sogno ad occhi aperti. Sono sentieri tranquillamente percorribili a piedi che corrono lungo i vecchi canali di irrigazione e che già in passato garantivano la funzionalità della gestione e distribuzione delle acque.

Go Slow

Per chi ama il viaggiare lento, sulle due ruote negli splendidi scenari della campagna senese, ecco tante occasioni per vivere le Terre di Siena in sella alla bici.

Pagina Successiva

 
Segui
Viaggiatori.com